strie
strie
 


 


S.Me.P.It.
Scuola di Medicina Popolare Italiana

strie

Pagina Facebook per esser sempre aggiornati: QUI e Instagram QUI

La medicina popolare è quell'insieme di pratiche curative precedenti l'avvento della medicina industriale comuni e di proprietà della tradizione contadina..

L'associazione Strie è lieta di invitarvi in questo percorso volto alla conoscenza delle discipline naturali che caratterizzavano la cultura popolare. Un viaggio all'interno di un sapere in bilico il cui valore più grande è la capacità di ricollegarci alla natura e alla saggezza ancestrale dei nostri anziani.

Il percorso biennale consta di sei seminari per anno, più due gite nei luoghi di potere nostrani dove è possibile abbeverarsi alla fonte della tradizione o esercitarsi nel riconoscimento delle erbe.

È possibile partecipare a un singolo seminario, oppure iscriversi all'intero percorso.
Per ogni corso l'Associazione rilascerà su richiesta attestato di partecipazione, così come a termine dell'intero corso.

Per essere aggiornati sulle sedi, le date e le novità seguiteci su FB
Per maggiori informazioni e iscrizioni:
info@strie.it 347.5203280 333.9899981 http://www.strie.it

# Programma primo anno
# Programma secondo anno

# Docenti

strie



Programma del primo anno:


# Medicina popolare (base)
Per comprendere (e praticare) la medicina popolare è necessario modificare la struttura concettuale scientifica contemporanea ed entrare nell'arcaica forma mentis legata al linguaggio simbolico, agli archetipi e ad una concezione del mondo multidimensionale in cui visibile ed invisibile coesistono, si compenetrano ed agiscono. Qui si delinea una prima raffigurazione e concettualizzazione.

# Calendario solare e # Calendario lunare
Due corsi intensivi sulla decifrazione del movimento dei due astri principali e della lettura metaforica che l'antica cultura ha delineato: una conoscenza indispensabile per comprendere l'antica medicina sia nei suoi aspetti magico - simbolici sia nella più pratica realizzazione di medicamenti e raccolta di erbe. Il Calendario Lunare in particolare si basa su un lungo lavoro di recupero delle antiche tradizioni e computi matematici realizzato dalla docente in collaborazione con M.G. Ricotti del Calderone Magico.

# Erboristeria popolare (base)
La conoscenza delle erbe non solo dal punto di vista fitoterapico ma anche dal lato magico, simbolico ed archetipale. L'uso erboristico e l'uso rituale. Le basi concentrate sull'utilizzo di erbe nostrane facilmente riconoscibili ed utilizzabili per il recupero dell'antica tradizione.

# Naturopatia stagionale
Torna il Calendario Solare ma questa volta nella forma dei trattamenti e delle cure o degli atti di prevenzione utili per rafforzare l'organismo in armonia e sinergie con le forze cosmiche delle stagioni.

# Credenze e tecniche dei guaritori tradizionali italiani
Un primo approccio allo sciamanesimo nostrano, alle tecniche ed attività dei diversi guaritori nel rispetto della nostra tradizione e con uno sguardo alle tradizioni altre.

Uscite didattiche:
Uscita a Crea di riconoscimento erbe
Uscita a S. Secondo di Cortazzone simboli di guarigione nell'architettura romanica


Modulo iscrizione Primo anno scaricabile QUI

Programma del secondo anno:

Per iscriversi al secondo anno completo è necessario aver frequentato il primo anno. È possibile però partecipare ai singoli seminari. Nel caso di future iscrizioni al corso completo verranno riconosciuti come già frequentati.
Per maggiori info contattateci info@strie.it

# Il linguaggio dell’invisibile
Nel corso della storia, per poter interagire con i mondi senza forma né orientamento dell’invisibile, i nostri antenati hanno attinto ai messaggi dell’onirico per elaborare un linguaggio che ponesse in relazione il lato razionale e quello sognante dell’anima. Si tratta del simbolo, dal greco “symballo” che significa “unire”, “mettere insieme” due parti distinte.

In questo corso:
Rudimenti di numerologia
Archetipi planetari
Sogni e corpo


# Divina-azione

Pratica considerata dalla civiltà moderna un retaggio dimenticabile del passato, la divinazione ha sempre avuto un ruolo fondamentale in tutte le pratiche medico-magiche dei guaritori popolari. Al di là degli aspetti più meramente pittoreschi delle pratiche, la divina-azione è uno dei metodi più antichi che l’essere umano ha elaborato per esplorarsi e conoscere sé stesso.
In questo corso apprenderemo come utilizzarle fuori dal contesto superstizioso cui sono state ascritte.

In questo corso:
Sassi, ossa e dadi
Dall’altro lato della carta
La vita è un sogno
Fondersi con la natura e leggerne i messaggi


# Il volo al sabba e la cosmologia sciamanica
Nell’Europa medievale molte donne (e alcuni uomini) vennero accusate di abbandonare nottetempo le loro dimore per volare al seguito della Dea, apprendendo da lei riti, ricette erboristiche e l’utilizzo di facoltà nascoste dell’anima.
Queste persone, eredi di un culto dai tratti spiccatamente sciamanici, forse celtici, forse penetrati in Europa con le incursioni unne, vennero chiamate “streghe” e perseguitate come eretiche, ma dietro lo stereotipo dei seguaci di satana si nasconde una realtà misteriosa e meritevole di essere esplorata.

In questo corso:
Il mito della stregoneria
Le similitudini e le differenze con lo sciamanesimo
La geografia del regno degli spiriti
Decifrare il sabba
Le pratiche del “volo magico”
Le erbe del volo


# Erboristeria domestica: nella cucina cure, rimedi, magie
Le strie, strioghe, masciare o streghe, ovvero le donne di campagna che conoscevano l'uso delle erbe e degli elementi, non avevano bisogno di ingredienti particolari per la gran parte delle preparazioni quotidiane.
Qui si vuole approfondire come scovare nella nostra cucina tutto ciò che può servirci per prenderci cura della nostra salute e del benessere dei nostri cari in modo semplice ed efficace.

In questo corso:
Cucina e simboli: tra erboristeria e magia
Alimenti comunemente presenti in cucina come rimedi erboristici e magici
Le preparazioni domestiche per uso interno ed esterno: infusi, vini medicati , sciroppi, caramelle, impacchi, frizioni, bagni etc.
Cucina e magia: l'arte magica della cottura. Ricette magiche tra forma e sostanza

# Magia domestica: amuleti, talismani, riti casalinghi
Il mondo magico in cui le culture tradizionali vivono comprende il tentativo costante di bilanciare le forze dell'universo che oscillano tra negatività (malattia, sfortuna, rottura) e positività (crescita, ricchezza, salute, benessere). Tale bilanciamento è fondamentale per mantenere gli equilibri: ogni famiglia ed ogni comunità, attraverso rituali ciclici o azioni quotidiane, lo garantisce.
Anche nella cultura tradizionale italiana principalmente le donne, ma non solo, avevano in mano questo compito che esplicavano con gesti, preghiere, oggetti, riti. Tale sapere, considerato oggi come superstizioso, attiva in realtà dal punto di vista psichico stati mentali positivi ed attivi e sostiene la persona nei momenti di difficoltà. Senza contare che, da un punto di vista antropologico, la nostra cultura ne è ancora, in modo inconscio forse, pervasa.

In questo corso:
Le azioni: protezione / azione
Il linguaggio simbolico degli oggetti e dei gesti
Amuleti, talismani, brevi, riti domestici


# Anatomia popolare

A fianco all'anatomia medico-scientifica, o forse prima ancora che questa si definisse, la cultura popolare ha sempre avuto un suo concetto di corpo, organi e funzioni. Una anatomia ed una fisiologia dunque. Vivendo a contatto stretto con la natura erano a conoscenza diretta delle varie parti dell'organismo umano, anche interne. La differenza sta nel linguaggio non scientifico ma mitico – simbolico con il quale hanno “definito” il corpo e la sua funzionalità.
Nella Medicina Tradizionale Cinese questa sinergia tra simbolo e aspetto scientifico è comunemente accettata, nella nostra Medicina Popolare è stata relegata a studio folklorico. Ed è sugli studi folklorici del secolo scorso che ci appoggeremo per delineare meglio l'anatomia secondo la cultura popolare.

In questo corso:
Organi, parti del corpo e simbologie
“Medicina interna”: mali di petto, di core, di stomaco etc
“Medicina esterna”: male agli occhi, dolori, pelle etc


Uscite didattiche:
# Aosta
# Museo di Etnomedicina A. Scarpa, Genova

strie


Docenti:

Micaela Balìce
Pedagogista con indirizzo Sociologico e tesi sul folklore italiano, Naturopata. Libera professionista, Life Coach e consulente pedagogica per adulti e genitori - figli. Operatrice, educatrice e formatrice. Orientatrice al lavoro per agenzie. Operatrice nel settore dei richiedenti protezione inetrnazionale. Per Strie consulente e docente. Fondatrice e Presidente.
Libera ricercatrice nel campo delle scienze sociali in particolare per ciò che riguarda miti, tradizioni rurali e mondo femminile.

Maggiori info QUI
Per contattarla:
micaela@strie.it o 347 5203280

Diego Nicola Dentico
Laureato in scienze della formazione, Naturopata​: pratica tecniche sciamaniche legate allo sciamanesimo mesoamericano. Si occupa di erboristeria, erboristeria popolare, sciamanesimo e cultura popolare. Tra i trattamenti olistici pratica anche Reiki.
Segue il percorso di Toltequidad presso Istituto Nahualli, Messico.
Maggiori info QUI

Per contattarlo:
ocelotetonatiuh@gmail.com

DISCLAIMER
Nonostante antropologicamente esista la categoria di medicina popolare, questa non è da confondersi con la medicina classica. Le informazioni qui ritrovate hanno un carattere divulgativo quindi non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Strie si occupa di divulgare le culture tradizionali ed il sapere cosiddetto folklorico con un'ottica antropologica e non medico-scientifica.

strie

©2016 - 2017 Dentico -Balice per www.strie.it
Qualsiasi riproduzione, senza esplicito consenso degli autori è vietata.

 

info@strie.it




TORNA ALLA HOMEPAGE



STRIE Associazione Culturale
info@strie.it - www.strie.it - cell. 3475203280

Grafica e animazioni di Maria Giusi Ricotti - Il Calderone Magico




Strie