strie
strie
 


 


 

R. R. R.

strie

Riduci - Riutilizza - Ricicla

di Micaela Balìce

REDUCE - REUSE - RECYCLE è diventato il mantra del XXI secolo per un eco life style che coinvolge un po' tutti nel riutilizzo creativo dei prodotti acquistati e nel corretto smaltimento dei rifiuti.
In certi ambienti è un must per essere al passo coi tempi grazie all'eco-design di lusso.


Per noi contadini non c'è nulla di nuovo in questo: la cultura rurale ha sempre e ovviamente riutilizzato tutto, fino alla trasformazione finale del compost, senza sprechi ma sopratutto senza infrastrutture intermediare che ne assolvessero parte del processo.
eco design
Nell'India antica ai rifiuti era persino dedicato un dio: Rudra Shiva, la divinità preposta agli avanzi dei sacrifici.
Oggi invece l'impatto ambientale e sociale del nostro sistema produttivo e di consumo grava talmente tanto sulla comunità globale che ridurre i consumi e lo spreco sta diventando non solo un dovere ma una necessità.

Ridurre, riutilizzare e riciclare sono dunque tre indicazioni che, seguite nel loro insieme, consentono di acquisire migliori abitudini che faranno bene alla nostra salute, a quella dell'ambiente e anche al portafoglio.



RIDUCI

Ridurre significa cominciare dall'acquisto: scegliere responsabilmente le proprie necessità valutando ciò che è veramente utile da ciò che è superfluo.
In questo caso recuperare la vecchia lista della spesa è una buona iniziativa: la lista consente infatti di discriminare l'utile dal futile e di concentrare la spesa su ciò che veramente è necessario e che quindi è destinato ad essere consumato in toto.


strie
Prediligere poi i prodotti composti da materiali riciclabili: questi sono per definizione facilmente smaltibili presso i relativi raccoglitori. In genere sono prodotti che hanno anche un minimo o nullo confezionamento.
La diminuzione degli imballaggi essenziali (il 40% in peso e il 60% in volume di tutti rifiuti solidi urbani sono rappresentati da imballaggi) diminuisce di conseguenza anche l'impatto ambientale.

Il no packaging sta contagiando anche i rivenditori: molti supermercati offrono prodotti sfusi (detersivi compresi) da acquistare riempiendo le ricariche.

Un'altra indicazione è di munirsi di eco borse per la spesa, in stoffa, magari realizzate da sé riciclando vecchi tessuti o comprando le pezze di fine taglio a pochi euro.
Infine è possibile modificare la relazione che si ha con i supermercati riducendo notevolmente le cose da acquistare (buy nothing) e aumentando le cose fatte in casa: dai cibi (dado vegetale, la pasta, il pane etc...) ai detersivi, all'uso, per esempio, dell'acqua del rubinetto in sostituzione di quella in bottiglia.

strie

RIUTILIZZA

Per riutilizzare bisogna imparare a chiedersi sempre se un oggetto può avere un'altra funzione o servire ad altre persone; oppure se le parti di cui è costituito possono venir riutilizzate per altri scopi.
Il vuoto a rendere era una pratica virtuosa utile da riscoprire; la riduzione degli imballaggi ci porta a riutilizzare contenitori come bottiglie per i distributori alla spina di detersivi o latte.
Imparare ad acquistare tutto ciò che è "ricaricabile" (pile, cartucce, rasoi, accendini) anche se a prima vista può apparire una spesa maggiore.

L'obbiettivo è che i rifiuti non diventino mai tali grazie al riuso.
Ciò che è usato ma ancora nuovo può essere ri-immesso sul mercato attraverso, per esempio, lo scambio: le mamme sanno che i vestiti dei bambini gireranno più famiglie e più generazioni grazie allo scambio.
Lo stesso vale per i mobili recuperati per arredare la casa o con pratiche ad alta creatività per creare capolavori di "rifiuto artistico".
strie

strie

RICICLA

Quel poco che ci è rimasto (e deve essere davvero poco se siamo bravi e creativi) ricordiamoci di affidarlo al servizio di raccolta differenziata perché possa essere trasformato in una nuova materia prima.
Evitare la discarica è l'obbiettivo primario.

strie

ECO GESTI RRR
Ecco una piccola lista di eco idee per riciclare - riutilizzare - recuperare tutto quello che siamo soliti utilizzare.
In realtà è l'atteggiamento verso le cose che, cambiando, ci consentirà di liberare la giusta fantasia.

OLIO:
Per recuperare tutto l'olio che spesso rimane dentro la bottiglia è utile capovolgere la bottiglia dentro un contenitore (col tappo chiuso, ovviamente) per farlo scendere lentamente. Il giorno dopo basterà aprire il tappo, tenendo sempre la bottiglia rovesciata, sopra l'insalatiera per condire.

ACQUA DEL PASTO:
Presupponendo che beviate acqua naturale, finito il pranzo spesso ne avanza nei bicchieri che vengono in genere svuotati nel lavandino sparecchiando.
Sarebbe utile allora tenere un piccolo innaffiatoio in cucina dove versare tutta l'acqua avanzata. Questo ci permetterà di ricordarci anche di bagnare le piante senza sprecare nulla.

AVANZI DI SAPONE
Con gli avanzi di sapone (quei pezzettini che finiscono per intasare i lavelli) si possono fare nuove saponette: basta conservarli in un barattolo fino ad averne a sufficienza, grattugiarli o spezzettarli ben bene e poi fonderli tutti insieme a bagno maria, magari aggiungendo un po' di latte o di o.e. a piacere.

ASCIUGAMANI VECCHI
Con gli asciugamani vecchi si possono realizzare delle spugne per pulire i sanitari: basta tagliarli a rettangoli e farci un veloce orlo. Se riciclate un accappatoio, ricordatevi che con le tasche si possono realizzare due belle manopoline da bagno (quelle che si usavano per lavarsi prima delle spugne sintetiche).

SPAZZOLINI DA DENTI
Gli spazzolini da denti vecchi sono molto utili per pulire le superfici difficili da raggiungere, come dietro ai rubinetti, in fessure particolari o per ogni occasione in cui possa servire una piccola spazzola.

CD - DVD VECCHI O ROTTI
Quante volte ci capita che masterizziamo un Cd e il Pc ci dà errore danneggiandolo irrimediabilmente? Il supporto è riciclabile trasformandolo in un acchiappasogni che farà gradevoli giochi di luce.

ACQUA DI BOLLITURA DELLE VERDURE
Benchè sia meglio cuocere le verdure al vapore, sia in questo caso sia nel caso della lessatura l'acqua può essere riutilizzata per bagnare le piante (una volta raffreddata).
Non solo: i sali minerali e le vitamine rilasciati dalle verdure concimeranno la terra e nutriranno le vostre piante al posto dei concimi chimici.

FRITTATA DI PANE
Se vi capita di fare delle impanature saprete bene che rimane sempre un po' di uovo con il pan grattato: bene, cuocete anche questo alla fine, otterrete una deliziosa frittata di pane in genere molto gradita dai bambini.

PAN GRATTATO
So che lo sapete: lo potete fare col pane secco nel tritatutto.

CARTA ASSORBENTE DA CUCINA
Le buste del pane aperte e girate al contrario diventano una carta assorbente per posare polpette o frittate e assorbirne l'eccesso di unto prima di servire.

SECONDA VITA ALLE PILE STILO NON RICARICABILI
Ricordate di ultimare la vita delle vostre pile stilo non riciclabili utilizzandole per orologi, sveglie e telecomandi. L'energia richiesta da questi oggetti è talmente poca da esaurire fino in fondo le pile che magari sono già diventate inutili per la vostra fotocamera digitale.

PARASPIFFERI ECO

Non acquistate quei costosissimi e decisamente brutti paraspifferi al supermercato: costano cari, sono composti di materiali sintetici difficili da smaltire e hanno quindi un grande impatto ambientale.
Prendete invece un po' di vecchi maglioni, pantaloni, copertine o quello che avete e fatene dei salamini che legherete ai lati e al centro con dello spago: caldi, ecologici, economici e totalmente riutilizzabili finito l'inverno! (vedi foto sopra)

MOCIO IN LAVATRICE
Il mocio è lavabile in lavatrice e riutilizzabile.

Ornella Siciliano (che ringrazio) mi manda questi interessanti suggerimenti:

SACCHETTI DELLA PASTA
Le buste vuote delle confezioni di pasta possono essere riutilizzate come sacchetti frigo.

ACETO
L'aceto è un ottimo anticalcare.

CARTONCINI PER LA SPESA
I cartoncini delle confezioni (tipo quelle delle merendine) possono servire come fogli per segnare la lista della spesa.

ACQUA DI COTTURA DELLE ERBETTE
Roberto Bertagna da Verona ci invia il seguente consiglio:
l'acqua di cottura di erbette, spinaci, coste può essere utilizzata come brodino vegetale leggero ma ricco di sostanze utili per cuocere pastina alla sera. Sconsigliata l'acqua dei radicchi di campo perchè troppo amara.

***
Chi volesse contribuire ad implementare questa lista di eco gesti rrr può farlo scrivendo a info@strie.it.
Il consiglio verrà pubblicato con la firma dell'autore.



©2009 Testo di Micaela Balice per www.strie.it
Qualsiasi riproduzione, senza esplicito consenso dell’autrice è vietata.


Fonti e indirizzi utili
:

Yoga Journal, nr. 22, aprile 2008
http://www.bestup.it/
http://www.well-tech.it/culture.html
http://www.pannelloecologico.com/it/
http://www.ecoffice.it/
http://42explore.com/recycle.htm
http://www.genitronsviluppo.com/guide_utili/risparmio_energetico/10_modi_riciclare_riciclo.html

http://www.iltriciclo.com/il-triciclo.html

Immagini:
Foto d'intestazione: http://islebstitching.wordpress.com/2008/04/29/recycle-design-for-fabric-grocery-bags/
Eco-design: Wambamboo bamboo furniture by Kent Gration in http://www.inhabitat.com/2007/09/24/100-design-london-our-top-eco-finds/
Eco - borsa e paraspifferi originale di Strie



 

info@strie.it



strie
TORNA ALLA HOMEPAGE



STRIE Associazione Culturale - Località Cascine 86 10020 Verrua Savoia (To)
info@strie.it - www.strie.it - cell. 3475203280

Grafica e animazioni di Maria Giusi Ricotti - Il Calderone Magico

riciclo