strie
strie
 


 



LUGHNASADH - LA FESTA DEI FRUTTI
nell'orto-giardino
strie


di Micaela Balice


Con l'arrivo dell'estate (festeggiato col Sabba di Litha o San Giovanni nella cultura rurale) nell'ortogiardino giunge anche il periodo di maggior lavoro. I frutti maturano velocemente e se da una parte bisogna mantenere pulite le colture e raccogliere, dall'altra si deve anche trasformare per poter avere scorte sufficienti per l'inverno e non gettare nulla.

Questo tra il solstizio estivo (21 giugno) e le Feste dei Frutti (1-15 agosto) è un periodo di abbondanza nel quale un tempo la fame veniva momentaneamente bandita.
Ancora oggi è possibile vedere vecchi alberi su cigli delle strade di collina carichi di antiche varietà locali di frutta che nessuno raccoglie, delizia solo per gli uccelli e gli animali selvatici, mentre gli umani acquistano varietà standard prive di gusto ai supermercati.

conserve
È la stagione del raccolto, pertanto sarà ora di fare le prime conserve, marmellate, verdure sott'olio o sotto aceto.
Si ricorda che il periodo migliore per immagazzinare e conservare gli alimenti è la Luna Calante; per le radici è favorevole la luna che transita nei segni di Toropesci o Capricornoscorpione.

Evitate sempre i lavori di questo tipo con il transito della luna in Cancrotoro, Vergine verginee Pescipesci: la conserva, marmellata o sott'olio che siano potrebbero andare a male.
Il periodo della raccolta dei frutti dura fino a Mabon, l'equinozio autunnale, e per certe varietà va anche poco oltre.

In cucina è anche un buon periodo per preparare il Lievito Secco dalla Pasta Madre che si usa per panificare: essendo una stagione calda l'operazione può avvenire in pochi giorni.

 

Grufolo la terra
come una femmina
di cinghiale
e benché non abbia naso,
né zampe
le patate che ho seminato
le trovo tutte.

© Micaela Balìce
"I Giardini di Inanna"

cinghiale
 

Nel periodo tra il solstizio estivo e prima di Lughnasadh è anche il momento dedicato alla raccolta di bulbi e tuberi: aglio, cipolla e patate, per esempio.
Con la prima luna calante utile, quando oramai le parti verdi sono completamente seccate, si può finalmente scovare nella terra i preziosi alimenti che faranno da scorta esattamente per un anno intero, per svuotarsi improvvisamente verso il San Giovanni successivo.

Altro lavoro utile è la pulizia dalle erbe troppo invadenti e i tagli del prato, pulizia anche questa da svolgersi preferibilmente in luna calante almeno per godere un po' più a lungo dl proprio lavoro (in luna crescente l'erba tende a ricrescere con facilità).

Le lune crescenti e i pleniluni di questi mesi possono invece essere dedicati al riposo e alla raccolta di officinali.

A questo Sabba seguirà l'autunnale Mabon, anticipato già dalle piogge di agosto: dicono infatti i contadini che con queste prime piogge l'estate si avvicina alla fine: l'aria si raffredda velocemente (almeno, qui in Piemonte) portando a valle e sulle colline quel fresco frizzantino delle nostre Alpi.

Le lunazioni che in genere coprono questo periodo sono la Luna del Grano e la Luna dell'Uva.

 

 

info@strie.it



strie
TORNA ALLA HOMEPAGE



STRIE Associazione Culturale - Località Cascine 86 10020 Verrua Savoia (To)
info@strie.it - www.strie.it - cell. 3475203280

Grafica e animazioni di Maria Giusi Ricotti - Il Calderone Magico

lughnasadh